martedì 18 maggio 2010

SABATO 22 MAGGIO:::CARLO STEINER:::VERNISSAGE

Fragilecontinuo è lieto di presentare l’azione “Kebab” di Carlo Steiner

Due metri cubi di giornali lavorati con una sega da boscaiolo.

“L’esperienza personale all’interno delle redazioni mi spinge, tra il preoccupato e il divertito, a considerare le infinite varianti e mediazioni che portano un fatto a diventare notizia, con tutto l’alone, anzi l’aura di credibilità che la circonda”

L’azione

Migliaia di copie di quotidiani, legati in mazzette e incollate tra di loro, saranno letteralmente “affettate” con l’aiuto di una sega da boscaiolo che, in modo rudimentale, proverà a dargli forma.

Carlo Steiner opera da tempo sul metalinguaggio, lavorando sul metodo di creazione della notizia giornalistica.

L’azione Kebab è il terzo step di questa ricerca, dopo il video “Buone Nuove”, realizzato durante il festival Nopasswd di Genova del 2009 e la mostra alla Galleria Gagliardi Art System di Torino.

Nei primi due interventi l’artista ha operato in maniera delicata, documentando un percorso a ritroso nel caso del video genovese; cercando di restituire la parola alla poesia nella mostra di Torino curata da Francesca Di Nardo.

In Kebab assistiamo invece a un atto di violenza nei confronti dei giornali, un tentativo di difesa dalle notizie e dalla loro pretesa autorevolezza.




















































1 commento:

Federico Faac ha detto...

Grande Steiner! Siamo con te da milano! Federico V.